Gen
22
gio
Presentazione del libro “Tutti gli altri”
Gen 22 @ 8:30 pm – 9:30 pm

tutti gli altri

Una serata in compagnia di Francesca Matteoni che presenterà il suo ultimo libro “Tutti gli altri” edito Tunué, con l’intervento di Helena Janeczek di Nazione Indiana.

«All’improvviso tu rallentasti e iniziarono a scendere le lucciole: una folla intermittente e luminosa che nessuno aveva intenzione di chiudere a partorire spiccioli sotto un bicchiere.
Così tante e grandi e bianche non credo di averne più viste.
Ci esplodevano addosso come stelle»

Un romanzo fatto di frammenti che trattengono la forza del racconto, una storia in cui prosa e poesia si amalgamano generando una scrittura fluorescente.
La bambina che oggi cerca esseri magici e gatti randagi non è così diversa dalla ragazza che seguirà artisti di strada per le vie di piccoli paesi e viaggerà verso nord in cerca di verità e protezione. Attraverso una  geografia sentimentale che va dagli Appennini alla Finlandia, dai segreti dell’infanzia all’amore per  individui bizzarri e tragici, la protagonista viaggia attraverso gli “altri” di questo romanzo recuperando  il nucleo durevole e salvo che si nasconde dentro la fragilità umana.

Francesca Matteoni. Nata nel 1975, ha pubblicato diversi libri di poesia, partecipando anche al X Quaderno italiano di Poesia (Marcos y Marcos). Suoi racconti in prosa si possono leggere in antologie fra cui Love Out (Transeuropa). Gestisce il blog Fiabe, ma suoi scritti appaiono anche su Nazione IndianaIl primo amoreNuovi Argomenti. Ha all’attivo testi accademici, fra cui Il famiglio della Strega. Stregonerie nell’Inghilterra moderna. Questo è il suo primo romanzo.

Feb
6
ven
Presentazione del libro: Creta Rossa
Feb 6 @ 9:30 pm – 10:30 pm
Ott
31
sab
Teatro in scatola: mostri fai da te!
Ott 31 @ 11:00 am – 12:30 pm
Nov
5
gio
L’Italia senza roma? L’eredità di Pasolini
Nov 5 @ 9:00 pm – 10:00 pm

L’ITALIA SENZA ROMA?

L’eredità di Pasolini

isola libri pasolini

A cura di Federico Leonardi

(Università S. Raffaele – Filosofia)

La serata mira a introdurre alla figura di Pasolini tramite una riflessione sull’Italia di oggi e del ruolo di Roma, la città in cui egli scelse di vivere e che fu il perno della sua poetica. Per lui, Roma fu il simbolo della storia attuale. In essa, allora come oggi, centro e periferia sono due mondi contigui ma separati, il centro monumentale popolato da turisti, le periferie che nessuno vuol vedere: le periferie romane diventano, per analogia, il punto d’osservazione della periferia mondiale, il Terzo Mondo che cerca l’indipendenza a spese del centro, l’Occidente in fase di decadenza. La capitale del cristianesimo, l’antica idea di redenzione delle masse, diventa il foro in cui guardare al comunismo mondiale. Roma può ancora oggi esprimere un’idea internazionale o deve piegarsi a interessi di parte e nazionali? Ha ancora senso parlare di Italia?

ISOLA LIBRI, via Pollaiolo 5

Giovedì 5 novembre 2015, Ore 21

Gen
30
sab
Teatro in scatola: uccellini canterini
Gen 30 @ 11:00 am – 8:26 pm